venerdì 27 giugno 2014

Fuori servizio

Toc toc, c'è ancora qualcuno?

Non mi sono dimenticata del blog, ho semplicemente un piccolo problema che mi impedisce di fare/editare foto di manicure, nulla che non possa essere risolto da un po' di riposo e cambiare le mie abitudini al computer, più facile a dirsi che a farsi...

Mi spiace aver dovuto abbandonare le challenge a cui stavo partecipando, sto cercando (a rilento) di ideare post che non contemplino manicure, spero la cosa si risolva presto perché oltre a darmi problemi ho anche un sacco di smalti interessanti da mostrarvi! Nel frattempo mi potete trovare su Instagram e Twitter!
 
Stregalice fuori servizio, out of order

articoli collegati

lunedì 7 aprile 2014

Discontinued Day - Maybelline Emerald Water

Tanti tanti anni fa (1998/1999 circa)  in un ameno villaggio del Kent acquistai un Maybelline Water, era blu, in seguito durante un raptus di pulizia l'ho buttato...  un paio di anni fa chiacchierando con Smaltoitaliano mi è tornato in mente e l'ho ritrovato su eBay, solo che questa volta ho scelto il verde, recidiva sì, monotona no!

Maybelline Emerald Water sheer vintage discontinued bottle

Emerald Water faceva parte di una collezione che comprendeva smalti sheer di vari colori, non ho idea se sia mai arrivata in Italia visto che il mio originale arrivava dall'UK. In seguito ho scoperto che in quel periodo gli smalti trasparenti colorati erano stati prodotti da varie marche come Chanel (collezione Cristallin) e la nostrana Pupa (io ne avevo uno viola scomparso tragicamente con il blu).

Maybelline Emerald Water sheer vintage discontinued detail

E' da un po' che volevo mostrarvi Emerald Water, non avevo solo trovato il modo migliore per farlo risaltare, il rischio di fare un pasticcio è alto perché oltre ad essere trasparente tende a diventare gommoso dopo un paio di applicazioni, ed a riempirsi di bolle e striature, spero oggi di esserci riuscita almeno in parte.

Per questa nailart ho steso uno smalto bianco sporco di mia creazione, poi ho stampato dalla plate Dashica Infinity 40 con Essence Inkheart, infine ho applicato Emerald Water col pennello e l'aiuto un dotter, ripassando più volte dove volevo intensificare il colore.

Maybelline Emerald Water sheer vintage discontinued swatch nailart
Sono contenta di aver trovato Emerald Water, rimpiango solo di non essere riuscita ad apprezzare ed utilizzare il suo fratellino blu finito nel bidone anni fa, tornando indietro non lo butterei più!

Alla prossima ed ora vi lascio ai tesori scovati dalle comari smaltare per questa puntata!
articoli collegati

venerdì 4 aprile 2014

The Rainbow Ladies 2.0: Orange Watermarmalade

Non riuscendo a decidermi su cosa usare per rappresentare l'arancio, ho preferito non scegliere affatto.

Il mio terzetto è composto da Rimmel Modern Art, Essence Miami Heat ed Essence Andy You're A Star, tutti smalti non più in commercio ed in un colpo solo mi sono giocata tre smalti per la Discontinued.

Rimmel Modern Art Essence Miami Heat  Essence Andy You're A Star orange

Purtroppo il mio Essence Andy You're A Star (collezione Whoom Boom del 2011) sembra scolorito invece ho scoperto, solo dopo aver fatto la nail art dove appare ancora più giallo, che s'era separato ed aveva bisogno di una bella agitata per tornare al colore originale (vedete il deposito di pigmento giallo sul fondo? originariamente è un arancio fluo "antinfortunistico")

Essence Miami Heat invece è un creme, molto poco coprente, quasi gelly, quando l'ho trovato nel cestone delle offerte della profumeria abituale è voluto tornare a casa con me solo per fare nail art.

Rimmel Modern Art orange shimmer detail
Inizialmente volevo puntare solo Rimmel Modern Art perché è oggettivamente il più bello dei tre, pur essendo il più vecchio è anche quello più originale, un arancio soft pieno di shimmer dorati, non fosse così "arancio" lo adorerei.

Per la watermable c'è poco da dire, applicato una mano di smalto bianco sulle unghie  ho poi mescolato i colori nell'acqua alla rinfusa e sperato di centrare il disegno, pulito i bordi (ma non troppo, macchiata fino a metà dito) e topcoat, voilà!
orange watermarble nailart
A parte lo smalto diventato giallo questa watermarble non mi dispiace, mi ricorda tanto la marmellata di arance che mi piace tanto!
Vi lascio alle creazioni delle altre Rainbow Ladies lungo l'Arcobaleno!
articoli collegati

venerdì 28 marzo 2014

The Rainbow Ladies 2.0: Red - Lancôme Le Rouge L'Wren

Come l'anno scorso panico assoluto per scegliere un rosso da mostrarvi, ho veramente pochi rossi nella mia collezione e ben pochi meritano di essere pubblicati.
Dal cassetto degli smalti dimenticati mi è venuto in aiuto Lancôme Le Rouge L'Wren della collezione natalizia del 2010 creata dalla stilista americana L'Wren Scott.

Lancôme Le Rouge L'Wren shimmer red bottle
Ho avuto molti dubbi a parlarvi di questo smalto dopo la tragedia accaduta alla stilista poche settimane fa. Alla fine mi sono convinta perché Le Rouge L'Wren è un piccolissimo tributo alla creatività e stile di L'Wren Scott.

Le Rouge L'Wren è un bellissimo rosso vino, composto da una base jelly rosso scuro e da una miriade di microglitter multicolori, il tutto crea un effetto luminoso e profondo al tempo stesso.
Lancôme Le Rouge L'Wren red shimmer detail

La formula si stende molto bene, non perfetta ma lavorabile, stando attente ad eventuali chiazze vuote con due strati si raggiunge un colore ottimale, per le foto due mani più topcoat. La boccetta mi ha deluso moltissimo perché contiene appena 6ml!

La mia macchina fotografica non va molto d'accordo con questo smalto, in realtà il colore è una perfetta via di mezzo fra la foto più chiara e quella più scura, e lo shimmer non è per niente timido dal vivo.
Lancôme Le Rouge L'Wren red shimmer swatch

Non so da quanto tempo ho questo smalto, pescato da un cestone delle offerte e prontamente dimenticato nel cassetto, ma dopo averlo indossato non mi pento affatto di averlo nella mia collezione, se proprio devo avere uno smalto rosso Le Rouge L'Wren è il candidato più degno.

Non dimenticatevi delle creazioni della altre Rainbow Ladies lungo l'Arcobaleno!

articoli collegati

venerdì 21 marzo 2014

The Rainbow Ladies 2.0: Bianco & Nero splatter

Tremate The Rainbow Ladies sono tornate!
Dopo l'appuntamento dell'anno scorso siamo tornate più agguerrite di prima con una versione riveduta e corretta ad illustrare i colori dell'arcobaleno (e non solo).

Per la puntata di oggi avevo poco tempo a disposizione quindi eccovi una nail art facile e veloce, e che potessi portarla tranquillamente in ufficio.

Come base ho cercato un nero impeccabile e mi è venuto in soccorso Zoya Raven.
Zoya Raven black bottle
Raven è un creme nerissimo con un impercettibile shimmer argentato. Lo shimmer sulle unghie è pressoché invisibile mentre nella boccetta si vede abbastanza bene, ma riesce ugualmente a donare un aspetto più morbido ed elegante.

Zoya Raven black detail shimmer
La formula è perfetta, coprente in una sola passata (o due sottilissime come nel mio caso), il pennello è maneggevole e permette un'applicazione facile e precisa, è talmente bello da applicare che non riesco a trovargli difetti.

Per la nailart ho semplicemente usato dell'acrilico bianco leggermente diluito e un pennello di setola dura per fare gli spruzzi. Avevo già utilizzato questa tecnica per dipingere ma mai per decorare le unghie, è molto facile ma non avevo considerato che avrei avuto bisogno di entrambe le mani per tenere il pennello e schizzare allo stesso tempo...  dopo innumerevoli contorsioni una volta asciutto l'acrilico ho sigillato il tutto con del topcoat.

Zoya Raven black acrylic splatter

Doveva essere una manicure veloce ed estemporanea, invece mi è piaciuto veramente molto portarla e spero di riuscire a rifarla con altre tonalità.
Continuate a seguire le imprese delle Rainbow Ladies lungo l'Arcobaleno!
articoli collegati

martedì 18 marzo 2014

Birthstone challenge: Aquamarine - Essence Glisten Up! e Blow My Mint

La pietra per i nati di marzo è l'acquamarina. Nonostante io sia nata in questo mese non ho mai avuto particolari affinità con questa pietra, ma dopo aver appreso che nei tempi antichi si credeva che l'acquamarina potesse curare l'apparato digerente ed i denti forse è ora di cambiare idea!

Per rappresentare questa pietra avevo in mente una nail art che non mi è riuscita, però quando ho aperto il cassetto il vecchio Glisten Up! di Essence mi aspettava dicendo"mettimi, mettimi!" e l'ho accontentato, per accompagnarlo ho scelto il ben più nuovo Blow My Mint sempre Essence.

Essence Glisten Up! and Blow My Mint shimmer teal

Non penso che Glisten Up! abbia bisogno di troppe presentazioni, ma per chi non lo conoscesse è un tripudio di shimmer verde, glitter e flakies opalescenti immersi in uno smalto azzurro molto sheer. Glisten Up! rende al meglio sui colori scuri perché il contrasto fa risaltare le sue doti brillanti, abbinato ai colori chiari si perde un po' l'effetto spettacolare ma continua a non deludere. Purtroppo è stato tolto dal commercio da qualche anno, ma ogni tanto riappare in cesti polverosi di offerte dimenticate.


Essence Glisten Up! and Blow My Mint shimmer teal detail

Blow My Mint è un classico creme pastello, appartiene alla più recente collezione Bloom Me Up! al momento nei negozi. La formula un po' densa non rende l'applicazione troppo facile ma è coprente ed asciuga velocemente.


L'utilizzo di Glisten Up! ha scurito il tono della base virando il colore verso il blu, l'effetto mi è piaciuto molto perché trovo Blow My Mint troppo pallido per la mia carnagione. Per le foto ho utilizzato due strati di entrambi gli smalti più topcoat.

Essence Glisten Up! and Blow My Mint shimmer teal layering
Erano alcuni anni che avevo Glisten Up! dimenticato nel cassetto e sono molto contenta di averlo riscoperto, così come mi sono ricordata l'entusiasmo che avevo provato la prima volta che l'ho comprato ed indossato.

Alla prossima e non dimenticate le opere delle altre ragazze.


articoli collegati